I commenti alle opere d’arredo proposteci

Maria Rosa Tabellini Partini

Ho visitato la galleria fotografica sul sito del Monastero di Silroe (di cui ignoravo l’esistenza). In effetti, il contesto è assai diverso. Là si tratta di una comunità di monaci che abitano un edificio a prima vista essenziale, di nuova costruzione, isolato sul profilo delle colline grossetane (“un gioiellino” lo definisce un articolo di Famiglia Cristiana che ho trovato in rete), circondato dalla terra che i monaci lavorano secondo la regola benedettina del pregare e lavorare, e dove l’altare è collocato in un ambiente raccolto a favorire la preghiera, appunto. Noi siamo una comunità parrocchiale estesa e variegata, con un parroco che si divide in tre (al minimo), dove la chiesa è (o meglio ritornerà ad essere, si spera) ampia, situata in un contesto urbano, pertanto spesso vociante; e accanto non ci sono i campi ma la Coop… Certo, anche da noi in chiesa si prega e si cerca il silenzio; tuttavia, anche solo a voler considerare l’altare, il paragone non regge, non foss’altro per le dimensioni diverse.
Sicché penso che il parere di noi parrocchiani sulle opere previste possa valere più che altro sul piano estetico (a me ad esempio gli arredi piacciono, nella loro essenzialità), ma che solo don Sergio abbia la competenza – nonché l’autorevolezza – per valutarne la funzionalità e la rispondenza alle esigenze pastorali e liturgiche: in particolare per quanto riguarda l’altare…
Maria Rosa T.

Continua a leggere “I commenti alle opere d’arredo proposteci”

Avviso a tutti i parrocchiani – Contribuite con un vostro parere

A tutti i parrocchiani chiediamo una opinione in merito alle opere d’arte progettate da apposito studio, oggetto di confronto e concordato tra il Direttore dell’ufficio beni culturali della CEI ed il nostro Vescovo (attraverso i rispettivi uffici e delegati ovviamente) così come la prassi impone. Continua a leggere “Avviso a tutti i parrocchiani – Contribuite con un vostro parere”

LITURGIA DOMENICA 5 AGOSTO

LITURGIA DOMENICA 5 AGOSTO 2018

Parrocchia del Corpus Domini in S.Miniato alle Scotte
XVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO B)

 

Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde

Commento
Il Vangelo secondo san Giovanni ci offre vari discorsi che Gesù ha tenuto nella sinagoga di Cafarnao per spiegare ai credenti il significato della manna ricevuta nel deserto. Continua a leggere “LITURGIA DOMENICA 5 AGOSTO”

Attività Caritas – Mese di Agosto

A partire dal giorno 30 Luglio e fino al giorno 17 Agosto, la distribuzione di frutta e verdura é aperta, per tutti coloro che vogliono aderire (oltre che il giovedì mattina)  anche la mattina del lunedì dalle ore 10,00 alle ore 11,00. L’orario potrà variare in dipendenza degli impegni di assistenza assegnati agli autisti della Misericordia, che effettuano il prelievo presso la Coop delle Grondaie.

Nel mese di Agosto rimane chiusa la scelta e distribuzione dei vestiti, che riprenderà a partire dal giorno, mercoledì 5 Settembre.

Prosegue per tutto il mese di Agosto la distribuzione dei pacchi viveri, alle famiglie che risultano inserite nell’elenco concordato con la Caritas Diocesana e gli Assistenti Sociali del Comune di Siena.

Si ricorda che non si accettano mobili o altri suppellettili e giocattoli, finché non saranno completati i lavori di ripristino dei locali parrocchiali.

LITURGIA DOMENICA 29 LUGLIO 2018

LITURGIA DOMENICA 29 LUGLIO 2018

Parrocchia del Corpus Domini in S.Miniato alle Scotte
XVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO B)

Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde

Commento
Tutti gli evangelisti ci riportano il racconto del miracolo della moltiplicazione dei pani. Si tratta di nutrire una grande folla di persone e di seguaci di Gesù, radunati sulla riva nord-est del lago di Tiberiade (cf. Mt 14,13-21; Mc 6,32-44; Lc 9,10b-17). Continua a leggere “LITURGIA DOMENICA 29 LUGLIO 2018”

Voci parrocchiali – I commenti della settimana

14-07-208
maria rosa tabellini partini

DAL CANTICO DEI CANTICI ALLA POESIA DELL’AMORE CONIUGALE

Anche se intendiamo attribuire al Cantico dei Cantici una interpretazione allegorica che alluda alla storia di Dio e del suo popolo, o di Cristo e della Chiesa, sotto il velame di una storia d’amore (per non dire delle altre numerose esegesi avanzate nei secoli), il linguaggio del Cantico colpisce comunque per le immagini di lussureggiante freschezza, e il tema amoroso dell’incontro dei due sposi è, almeno nella lettera del testo, innegabile.
Il tema dell’amore coniugale è costante nella poesia di ogni epoca, declinato in varie forme, da quelle esuberanti alle più caste. Al filone più intimista e sobrio, ma non per questo meno intenso e commosso, appartiene questa poesia di Attilio Bertolucci, una delle tante dedicate alla moglie Ninetta. Il poeta, ormai sessantenne, rivolge alla moglie l’invito ad abbandonarsi a un sentimento esclusivo, che lascia fuori – almeno per un poco – la quotidianità, i pensieri cupi, il tempo stesso: un attimo vibrante di eternità fissato per sempre nella poesia. Continua a leggere “Voci parrocchiali – I commenti della settimana”

Lavori Chiesa e nuovi locali Caritas

La Chiesa

I lavori della chiesa procedono lentamente, attualmente sono in corso la ricostruzione dell’impianto elettrico e la posa dei controsoffitti ove saranno collocate le nuove lampade.

Nuovi locali Caritas

E’ terminata la progettazione definitiva dei nuovi locali della Caritas, che saranno realizzati occupando una parte del salone posto sotto la chiesa. La superficie complessiva destinata ai locali sarà di circa 180 mq., suddivisa nei due reparti 1) magazzino e distribuzione viveri 2) magazzino e distribuzione vestiti.
Il bar é stato tolto. Per eventuali necessità di ristoro saranno successivamente collocati dei distributori automatici di bevande.

Adeguamento salone alla normativa dei Vigili del Fuoco

E’ terminata la progettazione definitiva per ottenere l’approvazione dell’uso del salone, nel rispetto della normativa vigente, da parte di vigili del fuoco. Questo, dopo avere portato a termine le opere di adeguamento, ci consentirà di utilizzare tali spazi con una maggiore consapevolezza e grado di sicurezza.
Nel locale magazzino esistente, con accesso dal salone, é necessario aprire le due finestre, cha attualmente sono in parte semichiuse, nel lato verso la strada (sarà necessario presentare un’apposita pratica ambientale al Comune di Siena).

Finanziamento lavori – Revocati dalla Curia per la caritas

L’importo dei lavori dovrebbe essere di circa €. 55.000,00, il contributo della Curia é stato revocato per consentire i maggiori fondi necessari al ripristino della canonica e dei locali parrocchiali.
Per l’adeguamento del salone alla normativa vigente, dobbiamo attendere un ulteriore finanziamento da parte della CEI, comprendente le nuove opere necessarie al ripristino della Canonica, per la quale la CEI dovrebbe finanziare almeno il 60%.

 

LITURGIA DELLA DOMENICA 15 LUGLIO 2018

LITURGIA DOMENICA 15 LUGLIO 2018

Parrocchia del Corpus Domini in S.Miniato alle Scotte
XV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO B)


Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde

Commento
Per mezzo dei suoi messaggeri, Dio ha preparato l’umanità, nel corso di una lunga storia, alla venuta di suo Figlio e alla rivelazione della salvezza da lui portata. Partendo dal popolo di Israele, il suo amore redentore doveva estendersi a tutti gli uomini. È il motivo per cui Gesù ha chiamato i Dodici a formare il nucleo del popolo definitivo di Dio e li ha fatti suoi collaboratori. Sono stati incaricati di vincere il potere del male, di guarire e di salvare gli uomini che avessero creduto al loro messaggio. Continua a leggere “LITURGIA DELLA DOMENICA 15 LUGLIO 2018”

Voci parrocchiali – I commenti della settimana

9 Luglio 2018 – Il pensiero di Don Milani
maria rosa tabellini partini

«Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria, tra i suoi parenti e in casa sua» (Mc 6. 4). Qualche spunto di riflessione dalla lettura del Vangelo di domenica 8 luglio.

«E allora il maestro deve essere per quanto può, profeta, scrutare i “segni dei tempi”, indovinare negli occhi dei ragazzi le cose belle che essi vedranno chiare domani e che noi vediamo solo in confuso».
Così scriveva don Milani, maestro e profeta incompreso, prete ribelle eppur rispettosissimo, nella “Lettera ai giudici”. Impossibilitato a recarsi in tribunale, aveva affidato alla lettera le sue convinzioni sulla legittimità dell’obiezione di coscienza, in un periodo in cui l’obiezione non era ancora considerata una espressione di libertà di pensiero, ma un insulto alla patria.
E sull’uso distorto del concetto di patria, don Milani nel 1965 aveva scritto parole di fuoco, che oggi suonano di inquietante attualità:
«Se voi però avete diritto di dividere il mondo in italiani e stranieri allora vi dirò che, nel vostro senso, io non ho Patria e reclamo il diritto di dividere il mondo in diseredati e oppressi da un lato, privilegiati e oppressori dall’altro. Gli uni son la mia patria, gli altri i miei stranieri» (il testo, tratto da una delle ultime lettere di don Milani, apparve sulla rivista «Rinascita» nel marzo del ’65).
Nonostante la riscoperta del valore dell’opera e degli scritti di don Milani, il priore di Barbiana rischia ancora oggi di essere un profeta incompreso.

 

Vernacoliere del Curato – Luglio

LUGLIO 2018

“Buo di piombo” (personaggio vissuto a Castelnuovo Ber.ga)

“Buo di piombo”, a cui piaceva molto il vino, in piena estate assolata, decide di fare una sgambata in bicicletta e naturalmente non porta acqua con se.
Dopo vari kilometri è preso dall’arsura, così passando attraverso un gruppo di case isolate nella campagna, si ferma presso una famiglia con la speranza di poter ottenere un buon bicchiere di vino.
Continua a leggere “Vernacoliere del Curato – Luglio”

LITURGIA DELLA DOMENICA 8 LUGLIO 2018

LITURGIA DOMENICA 8 LUGLIO 2018

Parrocchia del Corpus Domini in S.Miniato alle Scotte
XIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO B)

 

 

 

 

 

Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde

Commento
Nella storia, nel quotidiano più ordinario, il Dio eterno si fa prossimo dell’uomo. Attira la sua attenzione e gli invia dei “segni”: per esempio, facciamo l’esperienza inattesa del suo aiuto; incontriamo un uomo che testimonia di lui con forza. La sua preghiera ci coinvolge e noi “prendiamo gusto a essere con Dio”. Ascoltiamo la sua parola in modo nuovo. Scopriamo subito il suo intervento negli avvenimenti della nostra vita e scopriamo sempre più chiaramente il “filo conduttore”. Ma può accadere che talvolta percepiamo l’incontro con lui come una esigenza che ci disturba, che ci irrita e ci provoca. È necessario abbandonare la terra ferma, osar affrontare l’ignoto, forse cambiare.

Continua a leggere “LITURGIA DELLA DOMENICA 8 LUGLIO 2018”