Don Benedetto Rossi – Appunti dalla relazione alla 2 giorni biblica 2020 – Discorso sulle parabole: INSEGNAVA LORO MOLTE COSE CON PARABOLE (Mc 4,2) I^ Scheda

Dal Centro Pastorale ci vengono inviate le relazioni della 2 giorni biblica.
Carissimi,trovate in allegato le relazioni di cui alla “2Giorni Biblica diocesana” e due schede esplicative sul Vangelo di Marco che ci accompagnerà per tutto il prossimo Anno Liturgico.

(Mc. 4,2) Di nuovo si mise a insegnare lungo il mare. E si riunì attorno a lui una folla enorme, tanto che egli salì su una barca e là restò seduto, stando in mare, mentre la folla era a terra lungo la riva. Insegnava loro molte cose in parabole e diceva loro nel suo insegnamento: «Ascoltate. Ecco, uscì il seminatore a seminare. Mentre seminava, una parte cadde lungo la strada e vennero gli uccelli e la divorarono. Un'altra cadde fra i sassi, dove non c'era molta terra, e subito spuntò perché non c'era un terreno profondo; ma quando si levò il sole, restò bruciata e, non avendo radice, si seccò. Un'altra cadde tra le spine; le spine crebbero, la soffocarono e non diede frutto. E un'altra cadde sulla terra buona, diede frutto che venne su e crebbe, e rese ora il trenta, ora il sessanta e ora il cento per uno». E diceva: «Chi ha orecchi per intendere intenda!».
Continua a leggere Don Benedetto Rossi – Appunti dalla relazione alla 2 giorni biblica 2020 – Discorso sulle parabole: INSEGNAVA LORO MOLTE COSE CON PARABOLE (Mc 4,2) I^ Scheda

LA LITURGIA DI DOMENICA 25 OTTOBRE 2020

PARROCCHIA DI SAN MINIATO ALLE SCOTTE
CHIESA DEL CORPUS DOMINI

RIFLESSIONE IL PAPA CI RICHIAMA: Pagare le Tasse “Le tasse vanno pagate, è un dovere dei cittadini così come l’osservanza delle leggi giuste dello Stato”. Lo ha detto papa Francesco, durante l’Angelus, invitando a “fuggire ogni ipocrisia e ad essere cittadini onesti e costruttivi.” Secondo il Pontefice “si tratta di  impegnarsi con umiltà e coraggio, portando il proprio contributo all`edificazione della civiltà, dove regnano la giustizia e la fraternità”.  “NB. Ciò non significa sentirsi in regola con quanto ci ritengono dalla pensione o dallo stipendio, ma anche consentire che le tasse le paghino (emettendo fattura al 10%) anche tutti gli operatori che entrano in casa nostra a fare interventi di manutenzione”


La Liturgia di Domenica 25 Ottobre 2020
DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)

Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde

I farisei vivevano per meditare la legge, per capirla, per interpretarla. Alcuni sono riusciti a capire Gesù Cristo che ha detto a uno di loro che non era lontano dal regno dei cieli (Mc 12,34). E un altro fariseo, Paolo di Tarso, riuscì ad essere l’apostolo dei gentili. Ma tanti tra di loro, al contrario, rifiutavano il giovane Rabbi di Nazaret, e lo hanno messo a morte sulla croce... Interpretando la legge, i farisei ottenevano una casistica minuziosa che rendeva il giogo della legge insopportabile. Ed è per questo che non potevano capire Gesù che, secondo loro, infrangeva il riposo del sabato guarendo i malati il sabato, e anche dicendo che il Figlio dell’uomo era padrone del sabato e che questo giorno, così importante, era stato fatto per l’uomo, e non il contrario... (Mt 12,8; Mc 2,27). Gesù disfa il repertorio molto complicato dei precetti, e lo riassume nell’amore di Dio e del prossimo sopra tutto. Egli considera che questo è il primo comandamento, da cui tutti gli altri derivano... Di fronte a queste parole non possiamo fare altro che rivedere la nostra condotta, riconoscere i nostri errori e proporci in modo concreto di vivere per amore, di morire per amore.
Continua a leggere LA LITURGIA DI DOMENICA 25 OTTOBRE 2020

Celebrazioni con il popolo – Ufficio Nazionale per le Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Italiana

Rispondendo a diverse richieste di chiarimento dei colleghi giornalisti legate al DPCM del 13 ottobre 2020, il Direttore dell’Ufficio Nazionale per le Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Italiana, Vincenzo Corrado, precisa quanto segue:

“Il Dpcm del 13 ottobre 2020 sulle misure di contrasto e contenimento dell’emergenza Covid-19 lascia invariato quanto previsto nel Protocollo del 7 maggio circa la ripresa delle celebrazioni con il popolo, a titolo esemplificativo:
Guanti non obbligatori per il ministro della Comunione che però deve igienizzarsi accuratamente le mani;
Celebrazione delle Cresime assicurando il rispetto delle indicazioni sanitarie (in questa fase l’unzione può essere fatta usando un batuffolo di cotone o una salvietta per ogni cresimando), la stessa attenzione vale per le unzioni battesimali e per il sacramento dell’Unzione dei malati;
Reintroduzione dei cori e cantori, i cui componenti dovranno mantenere una distanza interpersonale laterale di almeno 1 metro e almeno 2 metri tra le eventuali file del coro e dagli altri soggetti presenti (tali distanze possono essere ridotte solo ricorrendo a barriere fisiche, anche mobili, adeguate a prevenire il contagio tramite droplet.
– Durante la celebrazione del matrimonio gli sposi possono non indossare la mascherina;
– Durante lo svolgimento delle funzioni religiose, non sono tenuti all’obbligo del distanziamento interpersonale i componenti dello stesso nucleo familiare o conviventi/congiunti, parenti con stabile frequentazione ( persone, non legate da vincolo di parentela, di affinità o di coniugio, che condividono abitualmente gli stessi luoghi dove svolgono vita sociale in comune.


La Segreteria Generale della Conferenza Episcopale Italiana assicura un’interlocuzione costante con la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero degli Interni e il Comitato tecnico-scientifico, per monitorare il quadro epidemiologico e l’evoluzione della pandemia”.

INCONTRO PROPEDEUTICO ALL’INIZIO DEL CATECHISMO ANNI 2020-2021

CATECHISMO ANNI 2020-2021


L’inizio dell’anno catechistico 2020-2021 sarà preceduto da una riunione con il parroco, Alessio, i catechisti ed i genitori, fissato per il prossimo 21 Ottobre 2020, che si svolgerà nella chiesa parrocchiale alle ore 18,15.
I genitori interessati sono invitati a comunicare al più presto l’adesione dei propri figli agli incontri, anche tramite mail: sanminiatoscotte@gmail.com;
o direttamente telefonando alle catechiste:
Per la 3° elementare, Teresa (339 4165302)
Per la 4° elementare, Daniela (338 8719637)
Don Sergio, grazie

LA LITURGIA DI DOMENICA 18 OTTOBRE 2020

PARROCCHIA DI SAN MINIATO ALLE SCOTTE
CHIESA DEL CORPUS DOMINI

CAUSA COVID-19 E PER CONSENTIRE IL CATECHISMO ALL’INTERNO DELLA CHIESA, LE S. MESSE FERIALI SARANNO CELEBRATE TUTTI I GIORNI, DAL LUNEDI’ AL VENERDI’, ALLE ORE 17,30.


La Liturgia di Domenica 18 Ottobre 2020
XXIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)

Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde
L’ipocrisia dei farisei e dei sadducei proclama la veridicità di Gesù, che essi cercano di cogliere nella rete di un dilemma sapientemente calcolato: o egli afferma che il tributo ad uno Stato straniero e idolatra è lecito, e perde la stima di coloro che non accettano il dominio romano; oppure dichiara che questo tributo è illecito, e apre la porta al suo processo con l’accusa di istigare la sedizione. “Rendete dunque a Cesare quello che è di Cesare”. Gesù non è il capo di un movimento di rivolta: il suo discepolo deve compiere i suoi obblighi civici. È in questo modo che l’ha capito la prima Chiesa (Rm 13,1-7; 1Pt 2,13-17). Ma ciò che è importante e decisivo, e che non sembra preoccupare i farisei, è il seguito: “E a Dio quello che è di Dio”. Soltanto a Dio si devono l’adorazione e il culto, e né lo Stato né alcun’altra realtà di questo mondo possono pretendere ciò che è dovuto esclusivamente a Dio. Il martirio è l’espressione suprema della resistenza cristiana di fronte al tentativo assolutistico del potere temporale di usurpare il posto di Dio (Ap 20,4).
A Dio ciò che è di Dio! Ma tutto appartiene a Dio, che è il creatore. Ed è per questo che non si può astrarre Dio durante la costruzione della città terrena, “quasi che Dio non meriti alcun interesse nell’ambito del disegno operativo ed associativo dell’uomo” (Reconciliatio et paenitentia , 14).

Continua a leggere LA LITURGIA DI DOMENICA 18 OTTOBRE 2020

COMMENTO ALLA LITURGIA DI DOMENICA 11 Ottobre 2020 di Maria Rosa Tabellini

BANCHETTI MESSIANICI, BANCHETTI LETTERARI

Il profeta Isaia esprime nell’immagine del banchetto (Is 25, 6-10) la pienezza della vita in gloria di Dio, e anche nelle parabole di Gesù (in particolare in quella che si legge in Matteo 22, 1-10) banchetti e pranzi di nozze sono presentati come prefigurazioni messianiche che alludono al regno dei cieli. Nella storia della letteratura, il tema del banchetto è un archetipo che si riscontra fin dai poemi omerici, e si può dire che non ci sia grande opera letteraria che non contenga un momento conviviale dal significato particolare nello svolgimento della vicenda: da Don Chisciotte I promessi sposi la tavola imbandita è più volte presente, per non parlare della Recherche di Proust, in cui tutto ha inizio proprio da un paffuto dolcetto (la madeleine) inzuppata nel tè.
Talvolta il banchetto diviene addirittura argomento esclusivo della narrazione: è il caso del racconto Il pranzo di Babette di Karen Blixen, in cui lo spirito e la carne si ritrovano a condividere la stessa mensa.

Continua a leggere COMMENTO ALLA LITURGIA DI DOMENICA 11 Ottobre 2020 di Maria Rosa Tabellini

INCONTRI PER IL CATECHISMO – PARROCCHIA DI SAN MINIATO ALLE SCOTTE

AVVISO PER IL CATECHISMO

Si comunica che gli incontri di catechismo per i bambini si terranno come segue:

3° ELEMENTARE il mercoledì, ore 18.15

4° ELEMENTARE il giovedì, ore 18.15

Si pregano i Sig.ri Genitori di comunicare al più presto l’adesione dei propri figli agli incontri, anche tramite mail: sanminiatoscotte@gmail.com;
o direttamente telefonando alle catechiste:
Per la 3° elementare, Teresa (339 4165302)
Per la 4° elementare, Daniela (338 8719637)
L’inizio dell’anno catechistico sarà preceduto da una riunione coi genitori per illustrare i protocolli di sicurezza anti COVID – 19 e per poter effettuare l’iscrizione su apposito documento richiesto dalla Conferenza Episcopale Italiana.
Grazie

LA LITURGIA DI DOMENICA 11 OTTOBRE 2020

PARROCCHIA DI SAN MINIATO ALLE SCOTTE
CHIESA DEL CORPUS DOMINI


La Liturgia di Domenica 11 Ottobre 2020
XXVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)

CAUSA COVID-19 E PER CONSENTIRE IL CATECHISMO ALL’INTERNO DELLA CHIESA, LE S. MESSE FERIALI SARANNO CELEBRATE TUTTI I GIORNI, DAL LUNEDI’ AL VENERDI’, ALLE ORE 17,30.


Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde

Come riuscirà la Chiesa, Sposa di Cristo, a presentare agli uomini del nostro mondo, della nostra società post-cristiana, l’incredibile invito del Padre alle nozze di suo Figlio? Come far sedere alla tavola di questo “banchetto di grasse vivande, di cibi succulenti, di vini raffinati” un’umanità apparentemente senza appetito? Questo compito appassionante di tutta la Chiesa - questa nuova evangelizzazione - deve occupare tutti i figli del nuovo popolo di Dio. Ne va di mezzo la vita e la vita del mondo.
Sembra che annunciare l’invito con un nuovo ardore, con nuovi metodi, con una nuova espressione non sia un mezzo superato. Alcuni tra coloro che trasmettono questo invito alle nozze saranno forse maltrattati, forse uccisi. Ci saranno certamente quelli che rifiutano l’invito. Poco importa. C’è gente agli angoli delle strade. Basta annunciare con convinzione che noi andiamo a un banchetto, che l’invito di Cristo è arrivato fino a noi e che noi conosciamo le portate. Basta sapere che noi possiamo tutto in colui che ci conforta.
L’annunciamo così? Siamo convincenti perché abbiamo già partecipato a questo banchetto? Non c’è niente di più ripugnante di coloro le cui parole ripetono quello che dicono gli altri, senza dare prova di alcuna esperienza.
Continua a leggere LA LITURGIA DI DOMENICA 11 OTTOBRE 2020

SABATO 10 OTTOBRE – LA PRIMA COMUNIONE PER 21 BAMBINI DELLA PARROCCHIA

Sabato 10 Ottobre, presso la nostra chiesa del Corpus Domini, 21 bambini prendono la prima comunione.
La Messa é prevista per le ore 10,30.
Per problemi legati al Covid-19, ogni bambino, per la cerimonia, potrà godere della presenza di un numero limitato di parenti ed amici, che é stato stabilito in un numero massimo di 6.
Il servizio dei volontari, ricorderà a chi partecipa, di non creare concentrazioni ed affollamento all’interno della chiesa. Chi partecipa troverà posto a sedere, basta seguire le indicazioni ed i cartellini posti sulle pacnche e sedie.
A tutti i bambini tanti auguri per una giornata particolarmente intensa da vivere pienamente in condivisione con i propri cari.

A U G U R I da tutta la Parrocchia

LA LITURGIA DI DOMENICA 4 OTTOBRE 2020

PARROCCHIA DI SAN MINIATO ALLE SCOTTE
CHIESA DEL CORPUS DOMINI


La Liturgia di Domenica 4 Ottobre
XXVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)


Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde

La parabola dei vignaioli omicidi è di un realismo tale che potremmo considerarla come una teologia della storia.
L’omicidio è l’apogeo di una infedeltà continua, che nasconde naturalmente ingratitudine. È la storia dell’umanità e quella di ogni uomo, con i nostri limiti, le nostre ingiustizie, la nostra avarizia, le nostre ambizioni. Noi reagiamo spesso così davanti al bene che riceviamo dai nostri simili. Noi agiamo spesso così davanti alla bontà di Dio.
Siamo dei cattivi amministratori, che cominciano commettendo il grave errore di credersi padroni del regno e il minimo potere ci disturba, anche quello di Dio, assoluto ma non dominatore. Noi non ci troviamo al posto che dovremmo occupare, e ci piacerebbe vietare l’ingresso nel regno a coloro che vogliono entrarci. L’atteggiamento di Dio differisce completamente dal nostro. Ci ama allo stesso modo; ma non tollera che i suoi figli non mangino il pane che egli offre loro e che per di più si ostinino ad impedire agli altri di mangiarlo. Noi ci sbagliamo in tutto. E proprio quando ci sentiremo più sicuri, verremo privati dei nostri doni, perché non possediamo, anche se lo crediamo, alcuna esclusività.
È necessario che scopriamo Cristo come pietra angolare dell’edificio in pietre vive che è la Chiesa, alla quale siamo stati introdotti con il battesimo. Cerchiamo con coraggio di produrre frutti per raggiungere il regno dei cieli.
Continua a leggere LA LITURGIA DI DOMENICA 4 OTTOBRE 2020

10 OTTOBRE 2020, PRESSO IL SUPERMERCATO CARREFOUR DI VIALE TOSELLI, RACCOLTA ALIMENTARE “CARITAS PARROCCHIA DI SAN MINIATO”

Dopo un lungo periodo di difficoltà, con la speranza di acquisire i viveri necessari alla distribuzione, finalmente riusciamo a fare, nel 2020, una prima raccolta alimentare,.
Attualmente le famiglie che vengono ad orari prestabiliti e distanziati, nei giorni di Mercoledì e di Giovedì, sono n. 38 oltre le famiglie che si presentano saltuariamente e Don Floriano Parroco della Chiesa di Sant’Andrea (che si presenta ogni mese per dare assistenza nella sua Parrocchia, con qualche prodotto recuperato da noi).
Anche nel periodo estivo, in particolare grazie alle molte donazioni di viveri pervenuteci, tramite il “cestino della spesa” presso la Coop di San Miniato, la spesa sospesa organizzata nei vari supermercati e coordinati dal Comune di Siena, i contributi dei parrocchiani (diretti ed indiretti) ed amici di Don Sergio, oltre a due contributi da parte della Caritas Diocesana, abbiamo sempre distribuito viveri di prima necessità.
Grazie ai parrocchiani che ci hanno chiesto cosa portarci, abbiamo potuto dare anche prodotti per l’igiene personale (nelle raccolte quasi nessuno ci pensa, ma sono importantissimi e graditi).
L’ultima raccolta l’abbiamo fatta nel mese di Dicembre 2019.


IL GIORNO 10 OTTOBRE: (INTERAMENTE DEDICATO ALLA CARITAS DI SAN MINIATO) LA RACCOLTA E’ EFFETTUATA PRESSO CARREFOUR DI VIALE TOSELLI (EX SIMPLY)
Ci organizzeremo:
a) Ai due ingressi, volontari addetti alla distribuzione dei sacchetti ed informazioni in merito alla raccolta;
b) Dentro il negozio, due-tre carrelli che accolgono i sacchetti donati, con  altrettanti volontari, di rappresentanza;
c) Nel garage o fuori se il tempo lo consente, predisporremo le scatole con i viveri raccolti, da portare in Parrocchia.
Chiunque voglia collaborare, può farlo sia prenotandosi come volontario che favorendoci nell’acquisizione di prodotti del Supermercato.

Da Don Sergio, un grazie a tutti quanti ed un augurio che riusciamo a superare questa particolare situazione.