LA LITURGIA DI DOMENICA 3 NOVEMBRE 2019

LA LITURGIA DI DOMENICA 3 NOVEMBRE


XXXI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)


Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde

Commento
A Gerico si trovava un posto di controllo doganale dell’amministrazione romana. Zaccheo era il capo dei controllori.
Egli aveva sulla coscienza non solo le estorsioni e le malversazioni finanziarie abituali fra i “doganieri” dell’epoca, ma era considerato anche traditore politico e religioso, perché collaborava con i detestati oppressori della Palestina e, anzi, li sosteneva. Non sappiamo quali motivazioni spingessero Zaccheo nel desiderio di vedere Gesù. Nessuno tra la folla degli Ebrei pii gli fa posto in prima fila, né gli permette di salire sul suo tetto e perciò Zaccheo deve salire su un albero. Vedendolo, Gesù, di sua iniziativa, si invita a casa sua. Non solo Zaccheo è pieno di gioia, ma Gesù stesso è felice di poter perdonare il peccatore pentito e di accoglierlo come un figlio prodigo. Gesù esprime la sua gioia con queste parole: “Oggi la salvezza è entrata in questa casa, perché anch’egli è figlio di Abramo”. Gesù esprime così il suo amore e il suo completo dedicarsi ai peccatori: sono essi che si sono allontanati, eppure è lui che è venuto a cercarli.
Continua a leggere “LA LITURGIA DI DOMENICA 3 NOVEMBRE 2019”

2 Novembre 2019 alle ore 10,00 sarà celebrata la S.Messa alla Chiesa delle Tolfe

Il giorno 2 Novembre per la ricorrenza dei defunti, alla Chiesa delle Tolfe sarà celebrata, da Don Sergio, la messa alle ore 10,00. Continua a leggere “2 Novembre 2019 alle ore 10,00 sarà celebrata la S.Messa alla Chiesa delle Tolfe”

LA CARITAS DI SAN MINIATO ALLE SCOTTE ACCOGLIE E RICICLA SOLO INDUMENTI IN BUONO STATO

COSA NON SERVE ALLA CARITAS – NON LASCIATELI

  • NO Enciclopedie;
  • NO- Attrezzature varie per bambini (Lavatoi, Carrozzine, Passeggini e Sedili per auto);
  • NO – Stoviglie spaiate e sbreccate;
  • NO – Pentole, Tegami, Padelle, in cattivo uso;
  • NO – Attrezzature elettriche varie (Rasoi, Macchine aereosol, Fornini);
  • NO – Attrezzature per Sciare e per Sub;
  • NO – Giocattoli privi di confezione.

Parrocchia del Corpus Domini – San Miniato alle Scotte – Catechismo 2019-2020

Inizia il catechismo 2019/2020 per tutti i bambini della Terza e Quarta classe della Scuola Primaria, nei giorni di Martedì e Mercoledì con il seguente orario:

Martedì, dalle ore 18,00 alle ore 19,00, per i bambini che frequentano la terza classe della Scuola Primaria,

Mercoledì, dalle ore 18,15 alle ore 19,15, per i bambini che frequentano la quarta classe della Scuola Primaria.

A fare la Prima Comunione sono bambini di 9-10 anni che hanno intrapreso un cammino spirituale (catechismo) nella parrocchia di appartenenza che porta alla Prima Eucarestia.

All’inizio della sua vita il bambino è stato battezzato e i suoi genitori hanno scelto al suo posto. Hanno presentato il piccolo alla comunità religiosa e di fedeli e si sono impegnati ad allevare il bambino secondo i dettami della religione cattolica e di partecipare alle attività della comunità religiosa.

A sette anni il bambino viene chiamato a frequentare il corso di catechismo che ha l’obiettivo di far conoscere al bambino il significato più profondo dell’Eucarestia e ad inserire il bambino a tutti gli effetti all’interno della comunità religiosa.

Il corso di catechismo dura circa due anni al termine dei quali il bambino farà la sua Prima Comunione, cioè la prima Eucarestia della sua vita.

LA LITURGIA DI DOMENICA 27 OTTOBRE 2019

Parrocchia in San Miniato alle Scotte – Siena
Chiesa del Corpus Domini

LA LITURGIA DI DOMENICA 27 OTTOBRE


XXX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)


Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde

Commento
La parola del Signore che ci invitava, domenica scorsa, a perseverare nella preghiera – Dio ascolterà coloro che perseverano nella loro preghiera – risuona ancora alle nostre orecchie mentre il testo evangelico di oggi completa l’insegnamento sulla preghiera: bisogna certamente pregare, e pregare con insistenza. Ma questo non basta, bisogna pregare sempre di più. E il primo ornamento della preghiera è la qualità dell’umiltà: essere convinti della propria povertà, della propria imperfezione e indegnità. Dio, come ci ricorda la lettura del Siracide, ascolta la preghiera del povero, soprattutto del povero di spirito, cioè di colui che sa e si dichiara senza qualità, come il pubblicano della parabola.
La preghiera del pubblicano, che Gesù approva, non parte dai suoi meriti, né dalla sua perfezione (di cui nega l’esistenza), ma dalla giustizia salvatrice di Dio, che, nel suo amore, può compensare la mancanza di meriti personali: ed è questa giustizia divina che ottiene al pubblicano, senza meriti all’attivo, di rientrare a casa “diventato giusto”, “giustificato”.
Continua a leggere “LA LITURGIA DI DOMENICA 27 OTTOBRE 2019”

LA LITURGIA DI DOMENICA 20 OTTOBRE 2019

Parrocchia in San Miniato alle Scotte – Siena
Chiesa del Corpus Domini

La Liturgia di Domenica 20 Ottobre 2019
XXIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)


Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde

Commento
Cristo si definisce di fronte ad un mondo diviso in due: quello degli oppressori senza Dio e senza cuore, e quello degli oppressi senza protezione. Egli scopre un peccato: il peccato sociale, più forte che mai, antico quanto l’uomo; ed egli lo analizza in profondità nell’ingenuità di una parabola dalla quale trae un duplice insegnamento. Quello del clamore che sale verso Dio gridando l’ingiustizia irritante in una preghiera fiduciosa e senza risentimento, tenacemente serena e senza scoraggiamenti, con la sicurezza che verrà ascoltata da un giudice che diventa il Padre degli orfani e il consolatore delle vedove. D’altro canto, Gesù stesso prende posizione, rivoltandosi come una forza trasformatrice dell’uomo su questa terra deserta di ogni pietà, per mezzo della risposta personale della sua propria sofferenza, agonizzante, in un giudizio vergognoso, senza difesa e senza colpa. Neanche lui viene ascoltato, ma si abbandona ciecamente a suo Padre, dalla sua croce, che ottiene per tutti la liberazione. La sua unica forza viene dal potere di una accettazione, certa, ma profetica, denunciante. Ci chiede, dalla sua croce: quando ritornerò a voi troverò tutta questa fede, che prega nella rivolta? Continua a leggere “LA LITURGIA DI DOMENICA 20 OTTOBRE 2019”

LA LITURGIA DI DOMENICA 13 OTTOBRE 2019

Parrocchia in San Miniato alle Scotte – Siena
Chiesa del Corpus Domini

La Liturgia di Domenica 13 Ottobre 2019


XXVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)


Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde

Commento
“La tua fede ti ha salvato”. Il lebbroso samaritano, il solo straniero nel gruppo che è andato incontro a Gesù per supplicarlo. Il solo, anche, a ritornare sui suoi passi per rendergli grazie. Il suo gesto religioso, prostrarsi ai piedi di Gesù, significava anche che egli sapeva di non avere nulla che non avesse ricevuto (cf. 1Cor 4,7). La fede, dono di Cristo, porta alla salvezza.
“E gli altri nove, dove sono?”. Gli altri nove avevano obbedito all’ordine di Gesù e si erano presentati ai sacerdoti, dando così prova di una fede appena nata. Ma non hanno agito di conseguenza, una volta purificati, tornando verso Gesù, la sola via per arrivare al Padre (cf. Gv 14,6), mediatore indispensabile per la glorificazione di Dio.
La misericordia di Gesù verso colui che non possiede altro che la sua povertà e il suo peccato, ma che si volge verso il Signore per trovare il perdono e la riconciliazione, non è solo fonte di salvezza personale, ma anche di reintegrazione nella comunità di culto del popolo di Dio. Nella Chiesa, la fede di coloro che sono stati riscattati diventa azione di grazie al Padre per mezzo di nostro Signore Gesù Cristo (cf. Col 3,16-17).
Continua a leggere “LA LITURGIA DI DOMENICA 13 OTTOBRE 2019”

INIZIATE LE OPERE PER REALIZZARE A SAN MINIATO, NEL SALONE SOTTOSTANTE ALLA CHIESA I NUOVI LOCALI CARITAS

Grazie al prezioso contributo della Curia, sono iniziate le opere per realizzare nel salone sotto la Chiesa, i nuovi locali della caritas.
Questo consentirà di liberare, per altre attività i locali attualmente adoperati per la distribuzione dei viveri e di indumenti, oltre che agevolare l’accoglienza.
Le opere in corso non rientrano nel finanziamento della CEI per il recupero della Chiesa e dei locali parrocchiali, i cui lavori dovrebbero riprendere entro il prossimo mese di Novembre e dovrebbero finalmente mettere fine alle infiltrazioni di acqua piovana che rendomo ormai quasi inutilizzabili gli stessi locali, con l’approssimarsi della stagione invernale.

 

La Liturgia di Domenica 6 Ottobre 2019

Parrocchia in San Miniato alle Scotte – Siena
Chiesa del Corpus Domini

La Liturgia di Domenica 6 Ottobre 2019


XXVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)


Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde

Commento
È un male molto diffuso tra i credenti quello di considerare la fede come un atteggiamento puramente intellettuale, come la semplice accettazione di alcune verità. Cioè una fede che si traduce in una presa di posizione teorica, senza una vera incidenza sulla vita. Questo squilibrio ha come conseguenza lo scandalo della croce: l’esitazione davanti alle difficoltà che incontriamo ogni giorno e che sono sovente insormontabili se noi non siamo abbastanza radicati in Dio. Allora ci rivoltiamo con la stessa reazione insolente e insultante che scopriamo nelle parole del libro di Abacuc.
Le due brevi parabole del testo evangelico ricordano due proprietà della fede: l’intensità e la gratuità. Per mettere in rilievo il valore di una fede minima, ma solida, Cristo insiste sugli effetti che può produrre: cambiare di posto anche all’albero più profondamente radicato. Per insistere sulla fede come dono di Dio, porta l’esempio del servitore che pone il servizio del suo amore prima di provvedere ai suoi propri bisogni. È l’esigenza del servizio del Vangelo che ci ricorda san Paolo (1Tm 1,1), ma questo stesso apostolo ci avverte che “i lavori penosi” trovano sempre l’appoggio della grazia di Dio.
Continua a leggere “La Liturgia di Domenica 6 Ottobre 2019”

LA LITURGIA DI DOMENICA 29 SETTEMBRE 2019

Parrocchia in San Miniato alle Scotte – Siena
Chiesa del Corpus Domini

La Liturgia di Domenica 29 Settembre 2019


XXVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)


Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde

Commento
Con questa parabola Gesù ci richiama l’irreparabile eternità delle pene dell’inferno. È un discorso duro, ma viene dalle labbra di Gesù. Il ricco Epulone, che durante la vita terrena non ha praticato la carità, soffre irrimediabilmente nell’oltrevita. Egli, come i suoi fratelli, conosceva la legge e le profezie che specificano i modi della giustizia divina: forse riteneva che per lui si sarebbe fatta un’eccezione, e invece tutto si compie alla lettera. Siamo avvertiti anche noi: non possiamo edulcorare la legge di Cristo, affidarci a una “misericordia” che non trovi corrispettivo nella nostra carità. Finché siamo quaggiù abbiamo tempo per compiere il bene, e in tal modo guadagnarci la felicità eterna: poi sarà troppo tardi. Gesù dà un senso anche alle sofferenze di Lazzaro: le ingiustizie terrene saranno largamente compensate nell’altra vita, l’unica che conta. Abbiamo il dovere di far conoscere a tutti, cominciando dalle persone che amiamo, la logica della giustizia divina: e questa è la forma più squisita della carità. Continua a leggere “LA LITURGIA DI DOMENICA 29 SETTEMBRE 2019”

ASSISI IL GIORNO 4 OTTOBRE – IN PELLEGRINAGGIO DIOCESANO PER L’OFFERTA DEL’OLIO ALLA LAMPADA DI SAN FRANCESCO

INFORMAZIONI per il 4 Ottobre (aggiornate al 22-09-2019) (Per chi vuole abbiamo ancora n.4 posti disponibili)

Il pulman parte alle ore 6,30, dal parcheggio situato sotto la Mens Sana.

Dopo la celebrazione Eucaristica delle ore 11,00 e la presentazione delle autorità, per i parrocchiani di San Miniato, é stato prenotato il pranzo “della Casa” presso la Domus Pacis di Santa Maria degli Angeli, che dista mt. 900,00 dalla Basilica di San Francesco. Il costo é di €. 25,00 per pranzo completo di dolce e caffé (Pranzo della casa).

Coloro che preferiscono fare il pranzo al sacco, se possibile dovrebbero comunicarlo al 3662433670, così da poter confermare il numero esatto, al ristorante.

Per ottenere il Pass é necessario ( per chi non l’ha fatto) che sia trasmesso il luogo e data di nascita:
– Tramite Whattsap o invio SMS al cellulare di Riccardo 3662433670.
– Tramite Mail all’indirizzo: sanminiatoscotte@gmail.com
Il costo del pulman é di €. 25,00, comprensivo di €. 2,00 per l’Associazione “Fratermità alla visitazione” sotto raccontata.
Pranzo al sacco (ognuno provvede).
L’importo può essere:
– dato direttamente a Riccardo  presso i locali parrocchiali nei giorni di:
Mercoledì (Mattina dalle 8,30 alle 11,00 – pomeriggio dalle ore 15,30 alle ore 17,00);
Giovedì Mattina dalle ore 8,30 alle ore 11,00;
Sabato alla messa prefestiva.
Domenica alla messa delle 8,30 direttamente a Fernando.
Domenica alla messa delle 11,15 direttamente a Leonardo.

In occasione del Pellegrinaggio Diocesano ad Assisi del 4 ottobre, verranno raccolti € 2,00 per ogni pellegrino, che saranno devoluti alla “Fraternità della Visitazione”.

Il programma di Venerdì 4 Ottobre – La brochure può essere prelevata alla Chiesa di San Miniato Continua a leggere “ASSISI IL GIORNO 4 OTTOBRE – IN PELLEGRINAGGIO DIOCESANO PER L’OFFERTA DEL’OLIO ALLA LAMPADA DI SAN FRANCESCO”

La Liturgia di Domenica 22 Settembre 2019

Parrocchia in San Miniato alle Scotte – Siena
Chiesa del Corpus Domini

LA LITURGIA DI DOMENICA 22 SETTEMBRE 2019


XXV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)


Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Verde

Commento
Vi è prima una parabola e poi una serie di ammonimenti che commentano un elemento della parabola stessa e cioè l’uso del denaro. La parabola, come è ovvio, non loda il fattore perché è disonesto, ma perché ha la chiarezza e la decisione di imboccare l’unica via di salvezza che gli si prospetta. Si sa che l’arte di cavarsela è molto applicata nelle ambigue imprese di questo mondo. Lo è molto meno nella grande impresa della salvezza eterna. Perciò Gesù ci rimprovera di essere più pronti a salvarci dai mali mondani che dal male eterno, lui che da parte sua ha fatto di tutto perché fossimo salvati, fino a salire in croce per noi. Non ci decidiamo a credere che, se non portiamo il nostro peccato davanti a Dio, siamo perduti. Cominciamo le nostre Messe confessando i peccati che abbiamo commessi, ma usciti di chiesa ricominciamo a parlare di quelli altrui.
Un “test” decisivo dell’autenticità della nostra decisione cristiana è proprio l’uso del denaro.
Non è disonesta la ricchezza in sé, né maledizione la ricchezza esteriore. Ma lo è la ricchezza come idolo, innamoramento e progetto, come deformazione interiore del cuore e della mente, che vogliono a tutti i costi essere produttori di potenza e quindi di potere economico.
Occorre decidersi a scegliere: o mammona o Dio; cioè: o essere il signore per signoreggiare o servire il Signore e godere della sua onnipotenza d’amore.
C’è un solo modo di liberarsi dalla schiavitù della ricchezza: farsi “amici” per mezzo di ciò che si ha, cioè con l’impegno della solidale condivisione.
Continua a leggere “La Liturgia di Domenica 22 Settembre 2019”