La Chiesa di San Miniato – Gli arredi ed opere

Parrocchia di San Miniato alle Scotte – Chiesa del Corpus Domini

Pannelli laterali all’Abside

Le opere poste ai lati dell’Abside, sono elaborate da Gianriccardo Piccoli. Immagini speculari nella ripetizione dei rossi che a destra e sinistra evidenziano il tema della Eucaristia. Continua a leggere “La Chiesa di San Miniato – Gli arredi ed opere”

AUGURI DI BUON NATALE da Don Sergio

E’ Natale 

E’ Natale ogni volta che sorridi a un fratello e gli tendi la mano.
E’ Natale ogni volta che rimani in silenzio per ascoltare l’altro.
E’ Natale ogni volta che non accetti quei principi che relegano gli oppressi ai margini della società.
E’ Natale ogni volta che speri con quelli che disperano nella povertà fisica e spirituale.
E’ Natale ogni volta che riconosci con umiltà i tuoi limiti e la tua debolezza.
E’ Natale ogni volta che permetti al Signore di rinascere per donarlo agli altri.

E’ natale ogni volta che permetti a Dio di amare gli altri attraverso di te… si, E’ natale ogni volta che sorridi ad un fratello e gli tendi la mano. 

Madre Teresa di Calcutta

 

Liturgia Natale del Signore – Messa della notte

La Liturgia di Natale Martedì 25 Dicembre – Messa della notte

Parrocchia del Corpus Domini in San Miniato – Natale 2018 – veglia  ======================================================
    NATALE DEL SIGNORE – MESSA DELLA NOTTE
======================================================

Grado della Celebrazione: SOLENNITA’
Colore liturgico: Bianco

Commento

“Non temete, ecco vi annunzio una grande gioia, che sarà di tutto il popolo: oggi vi è nato nella città di Davide un salvatore, che è il Cristo Signore. Questo per voi il segno: troverete un bambino avvolto in fasce, che giace in una mangiatoia”.
Soltanto la contemplazione può semplificare la nostra preghiera per arrivare a constatare la profondità della scena e del segno che ci è dato.
Una mangiatoia, un bambino, Maria in contemplazione, Giuseppe meditabondo: “Veramente tu sei un Dio misterioso!”. Il Padre, il solo che conosce il Figlio, ci conceda di riconoscerlo affinché l’amiamo e lo imitiamo.
Nessun apparato esteriore, nessuna considerazione, nel villaggio tutto è indifferente. Solo alcuni pastori, degli emarginati dalla società…
E tutto questo è voluto: “Egli ha scelto la povertà, la nudità.
Ha disprezzato la considerazione degli uomini, quella che proviene dalla ricchezza, dallo splendore, dalla condizione sociale”. Nessun apparato, nessuno splendore esteriore.
Eppure egli è il Verbo che si è fatto carne, la luce rivestita di un corpo. Egli si trova nel mondo che egli stesso continuamente crea, ma vi è nascosto. Perché vuole apparirci solo di nascosto?
Egli fino ad allora era, secondo l’espressione di Nicolas Cabasilas, un re in esilio, uno straniero senza città, ed eccolo che fa ritorno alla sua dimora. Perché la terra, prima di essere la terra degli uomini, è la terra di Dio. E, ritornando, ritrova questa terra creata da lui e per lui.
“Dio si è fatto portatore di carne perché l’uomo possa divenire portatore di Spirito”,
dice Atanasio di Alessandria.
“Il suo amore per me ha umiliato la sua grandezza.
Si è fatto simile a me perché io lo accolga.
Si è fatto simile a me perché io lo rivesta”
(Cantico di Salomone).
Per capire, io devo ascoltare lui che mi dice:
“Per toccarmi, lasciate i vostri bisturi…
Per vedermi, lasciate i vostri sistemi di televisione…
Per sentire le pulsazioni del divino nel mondo, non
prendete strumenti di precisione…
Per leggere le Scritture, lasciate la critica…
Per gustarmi, lasciate la vostra sensibilità…”
(Pierre Mounier).
Ma credete e adorate.
Continua a leggere “Liturgia Natale del Signore – Messa della notte”

Liturgia Natale del Signore – Messa del giorno

La Liturgia di Natale Martedì 25 Dicembre – Messa del giorno

Parrocchia del Corpus Domini in San Miniato – Natale 2018

======================================================

NATALE DEL SIGNORE – MESSA DEL GIORNO
======================================================

Grado della Celebrazione: SOLENNITA’
Colore liturgico: Bianco

Commento
Il Verbo, la seconda persona della Trinità, si fa carne nel grembo della Vergine Maria per dare a chi lo accoglie e a chi crede in lui il “potere di diventare figli di Dio”.
C’è forse comunione più completa, più perfetta del lasciare all’uomo la possibilità di dividere la vita stessa di Dio? Nel Verbo che si è fatto carne, questo bambino di Betlemme, l’uomo trova l’adozione come figlio. Dio non è più un essere lontano, egli diventa suo padre. Dio non è più un essere lontano, egli diventa suo fratello.
“Come l’uomo potrebbe andare a Dio, se Dio non fosse venuto all’uomo? Come l’uomo si libererebbe della sua nascita mortale, se non fosse ricreato, secondo la fede, da una nuova nascita donata generosamente da Dio, grazie a quella che avvenne nel grembo della Vergine?” (Ireneo di Lione).
È per la deificazione dell’uomo che il Verbo si è fatto carne, affinché l’uomo, essendo “adottato”, diventasse figlio di Dio: “Affinché l’essere mortale fosse assorbito e noi fossimo così adottati e diventassimo figli di Dio” (Ireneo di Lione).
L’uomo assume allora la sua vera dimensione, perché non è veramente uomo se non in Dio. E c’è forse una presenza in Dio più forte della figliazione divina?
Proprio ora, il re in esilio rimette piede sulla terra preparata per lui e, nello stesso tempo, l’uomo ritrova il suo “posto”, la sua vera casa, la sua vera terra: Dio.
“Anch’io proclamerò le grandezze di questa presenza: il Verbo si fa carne… È Gesù Cristo, sempre lo stesso, ieri, oggi e nei secoli che verranno… Miracolo, non della creazione, ma della ri-creazione… Perché questa festa è il mio compimento, il mio ritorno allo stato originario… Venera questa grotta: grazie ad essa, tu, privo di sensi, sei nutrito dal senso divino, il Verbo divino stesso” (Gregorio di Nazianzo).

Continua a leggere “Liturgia Natale del Signore – Messa del giorno”

Liturgia domenica 23 Dicembre 2018

Liturgia Domenica 23 Dicembre 2018

Parrocchia del Corpus Domini in S.Miniato alle Scotte
IV DOMENICA DI AVVENTO (ANNO C)

La persona di Maria, la sua fede, il suo “sì”, la sua maternità, sono le vie scelte da Dio per fare visita ai suoi e portare la salvezza a tutti gli uomini.

 

Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Viola

Commento
Oggi il vangelo ci rivela come si sono realizzati la venuta del Messia e il mistero della redenzione che essa contiene.
La persona di Maria, la sua fede, il suo “sì”, la sua maternità, sono le vie scelte da Dio per fare visita ai suoi e portare la salvezza a tutti gli uomini. Il centro dell’avvenimento evangelico di questo giorno si sviluppa, dunque, attorno a Maria: lei è la più profonda e più radicale via dell’Avvento. Si capisce la ragione della visita a sua cugina Elisabetta nel messaggio dell’angelo (Lc 1,36). Ella si dirige rapidamente verso il villaggio in Giudea, perché la grazia ricevuta da sua cugina Elisabetta, che diventerà mamma, la riempie di gioia. Il suo saluto ha un effetto meraviglioso su Elisabetta e sul bambino. Tutti e due si impregnano di Spirito Santo. Elisabetta sente il bambino sussultare dentro di sé, come fece tempo prima Davide davanti all’arca dell’Alleanza, durante il suo viaggio a Gerusalemme (2Sam 6,1-11). Maria è la nuova arca dell’Alleanza, davanti alla quale il bambino esprime la sua gioia. Dal bambino l’azione dello Spirito è trasmessa anche ad Elisabetta, cosa che la conduce a riconoscere la Madre del suo Signore. Sotto l’ispirazione dello Spirito, conosce il mistero del messaggio dell’angelo a sua cugina Maria, e la riconosce “felice” in ragione della fede con la quale ella l’ha ricevuto. La testimonianza di Elisabetta è la più antica testimonianza della venerazione della prima Chiesa per la Madre del Salvatore.

Continua a leggere “Liturgia domenica 23 Dicembre 2018”

Lavori Chiesa – Montaggio Ambone 17-12-2018

Sabato dalle ore 9,00 gli operai della Ditta Cicero, riporteranno le panche nella Chiesa, in corso di restauro da parte della Ditta “Antichità e restauro” di Vagaggini. Chiunque può dare una mano, nel primo pomeriggio di sabato, per allestire la chiesa pronta alla veglia di Natale.

Questo pomeriggio, con molte difficoltà a causa della pesantezza é stato montato l’Ambone, realizzato dallo scultore Giancarlo Defendi. L’altare sarà montato e rifinito giovedì. Altre restauratrici proseguono al rivestimento dell’Abside con la tecnica della foglia d’oro.

Montaggio fronte ambone
Montaggio laterale destro Ambone
Montaggio laterale sinistro Ambone
Saldatura base del frontale Ambone

Antologia di testi Natalizi di Mariarosa Tabellini

Si staccò il cielo di carta. Un lembo
piegò il pastore in un canto
a viso in giù nell’erba
di carta e colla (lui, il fiore più bello).

Con traccia lieve, nella segatura
sparsa con parsimonia a simulare sabbia,
la zampogna di gomma ebbe sommaria sepoltura.

Cadono a volte per improvvisa rabbia
così, d’un colpo della volta acerba,
dall’aria a terra l’armonia ed il canto.

ALESSANDRO FO
BUCOLICHE (AL TELESCOPIO): V. DAFNI

PICCOLA ANTOLOGIA DI TESTI PER IL NATALE 2018. Quinta parte.

16-12-2018    Mariarosa Tabellini

LA NOVENA DI NATALE Continua a leggere “Antologia di testi Natalizi di Mariarosa Tabellini”

SABATO 15 DICEMBRE SPLENDITA RACCOLTA ALIMENTARE PRESSO LA SIMPLY DI VIALE TOSELLI


ILGRUPPO ALPINI DI SIENA VI RINGRAZIA PER VOLERCI SEMPRE MENZIONARE NELLA VS RACCOLTA, E SI SENTE ONORATO DI CONTRIBUIRE AD UNA COSI’ NOBILE INIZIATIVA, DELLA VS PARROCCHIA E DELL’IMPEGNO CHE GIORNALMENTE DON SERGIO SI PRODICA PER I PIU’ BISOGNOSI, GLI ALPINI SONO E SARANNO SEMPRE SENSIBILI PER LE NECESSITA’ DEI PIU’ BISOGNOSI.
GRAZIE PER QUELLO CHE FATE
UN SALUTO ALPINO E BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO
ANA SIENA
IL SEGRETARIO
BOCCI  FABRIZIO 

 

Sabato 15 Dicembre si é svolta la raccolta alimentare presso il Supermercato Simply di Viale Toselli.
Alla chiusura, avvenuta circa alle ore 19,45, sono stati conteggiati ql. 16,51, di derrate alimentari, mai raggiunti alla Simply.
A differenza di altre volte, le persone hanno contribuito sensibilmente fin dall’apertura e ciò é stato un buon augurio. Nella prima mattinata si sono aggiunti al Gruppo (zoccolo duro) gli alpini e due studenti universitari che hanno contribuito anch’essi sensibilmente al proseguo della raccolta, tanto che alle 13,00, le 100 scatole che avevamo preparato erano già piene  e ne abbiamo dovute riprendere, in parrocchia. Nel pomeriggio, a parte la pausa pranzo, c’é stato un costante incremento fino ai q.li 16,51. Grazie ancora una volta a tutti coloro che fanno, egregiamente il lavoro, meno faticoso, ma più importante con il volantinaggio e richiesta di partecipazione alla raccolta. La raccolta ci consentirà, anche grazie alla quota che abbiamo ricevuto dal banco alimentare, per la campagna da loro fatta a novembre, di procedere presumibilmente fino a metà Marzo, nella distribuzione settimanale a n.25 famiglie bisognose e di tanti altri che periodicamente si presentano in parrocchia. Grazie e buon Natale da parte di Don Sergio.

 

La chiesa pronta per la veglia di Natale

I lavori procedono come da programma, entro il prossimo giovedì 20 Dicembre, gli arredi dovrebbero essere stati tutti collocati.

Sarà necessaria la presenza di tutti i parrocchiani disponibili nei giorni di venerdì e sabato per preparare la chiesa ad accogliere i fedeli.

Chi ha un vaporetto lo porti, potrà servire. In parrocchia abbiamo un aspiratore e gli stracci per il pavimento oltre agli spazzoloni e scope.

Ovviamente l’asportazione della prima quantità di polvere, sia dalle travi che dal pavimento sarà (spero) fatta dalla Ditta esecutrice delle opere.

 

 

Antologia di testi Natalizi di Mariarosa Tabellini

13/12/2018

IL NATALE DICEVA PABLO…

di Giorgio Caproni

PICCOLA ANTOLOGIA DI TESTI PER IL NATALE 2018. Quarta parte.
Cadeva di quando in quando una zolla di neve dagli alberi (forse un superstite riccio di castagna, appesantito dalla neve), e mentre quel soffice e leggero tonfo rendeva ancor più augusto, sotto una luna fredda come una moneta d’argento, il silenzio della notte, Pablo, in quella lontana notte del ’43 (o del ’44: è difficile, ahimé, ricordare con esattezza quegli anni), Pablo era l’unico ad aver voglia di parlare.
– Di tutte le feste dell’anno – diceva, il Natale è…

Continua a leggere “Antologia di testi Natalizi di Mariarosa Tabellini”

Liturgia Domenica 16 Dicembre 2018

Liturgia Domenica 16 Dicembre 2018

Parrocchia del Corpus Domini in S.Miniato alle Scotte
III DOMENICA DI AVVENTO (ANNO C)

Grado della Celebrazione: DOMENICA
Colore liturgico: Viola o Rosaceo

La vera gioia

La vera gioia

Commento
L’annuncio profetico di Giovanni Battista trova un’eco in quelli che lo ascoltano. Vanno da lui per domandargli: “Cosa dobbiamo fare?”. Giovanni si rifà alla tradizione dei profeti e risponde che la condizione necessaria è il compimento del comandamento dell’amore del proprio prossimo, espressione reale dell’amore di Dio. Giovanni non esige la durezza della vita che egli conduce, non disapprova neanche le attività proprie ai laici che vanno verso di lui. Tuttavia, egli sa indicare a ognuno quello che deve convertire in se stesso, e come realizzare i propri doveri verso il prossimo, e nello stesso tempo indicare loro chiaramente dove risiedono l’ingiustizia e l’errore che devono essere superati.
Quando gli si domanda se egli è il Messia, Giovanni Battista risponde di no, e non accetta alcun legame alla sua persona, nessuna adesione personale qualunque essa sia. Con umiltà proclama che il Messia si trova sulla terra, che lui solo possiede il battesimo vero. Questo non si farà con l’acqua, ma con lo Spirito Santo e il fuoco, per tutti coloro che vorranno vivere la conversione completa. Solo il Messia potrà riunire il frumento e bruciare la paglia in un rogo, dettare il giudizio della misericordia. Giovanni non è neanche degno di slegare i suoi sandali; a lui, Giovanni, è stato solo chiesto di preparare il cammino del Signore.

Continua a leggere “Liturgia Domenica 16 Dicembre 2018”

Giornata di musica liturgica per chitarristi

Il nostro Alessio Cervelli invita chiunque voglia ascoltare o partecipare ad una giornata di musica per chitarristi e/o organisti dal titolo “Cantate al Signore sulle corde e coi fiati”.

La giornata si svolgerà a Colle Val d’Elsa, presso la Parrocchia di San Marziale, giovedì 27 Dicembre 2018.

E’ possibile iscriversi o contattare Alesio cervelli all’indirizzo e-mail: alessiocervelli84@gmail.com, oppure tramite sms o WhatsApp al numero 348 3933079.